Mario Valle Web

MindMaps alla scuola Montessori

Si può fare di meglio?

Da sempre ci hanno insegnato a prendere appunti come blocchi lineari di testo. Addirittura ho trovato un quaderno che riporta le regole da seguire per prendere appunti in maniera “corretta” (immagine qui sotto).

Il cognitivista inglese Tony Buzan, proprio partendo da alcune riflessioni sulle tecniche per prendere appunti, ha proposto il metodo delle Mappe Mentali (Mind Maps) sia come strumento per prendere appunti, sia come base del pensiero creativo.

[Suggerimenti per prendere appunti]

Prendere appunti in maniera tradizionale

Che cosa sono?

Una mappa mentale è una forma di rappresentazione grafica del pensiero che sfrutta la nostra capacità di riconoscere a prima vista schemi, regolarità e relazioni.

Un trattamento esauriente, anche se a mio avviso troppo lungo, si trova nel libro di Tony e Barry Buzan Mappe Mentali edito in Italia da Alessio Roberti Editore. Il libro si può acquistare per esempio su IBS.

Risorse

  • La voce Mind maps/Mappe mentali su Wikipedia inglese e italiana.
  • The efficacy of the “mind map” study technique di Paul Farrand, Fearzana Hussain ed Enid Hennessy pubblicato su Medical Education (2002) vol. 36 num. 5 pag. 426-431. Gli autori, dati alla mano, sostengono che prendere appunti utilizzando le mindmaps fa sì che le informazioni vengano ritenute nella mente più a lungo.
  • I tanti blog dedicati alle mappe mentali come: Mind Mapping blog e mappe_mentali_blog.
  • Basta inserire “Mindmaps” in Google immagini per avere moltissime esempi di mappe mentali da cui attingere idee e ispirazione.
  • Infine un’idea per utilizzare le mindmaps in classe: Mind mapping, concept mapping — making the relationships between ideas visible. Dove si cita l’articolo di John Budd (Budd, John W., (2004) Mind Maps as Classroom Exercises, The Journal of Economic Education, Vol. 35, No. 1 (Winter, 2004), pp. 35-46. Disponibile on-line ma senza le immagini) che descrive un’attività in classe “in cui piccoli gruppi di studenti creano ognuno una Mind Map su un argomento specifico”. Continua poi osservando che le mindmaps “sono un esempio di strumento per l’apprendimento attivo e collaborativo che va oltre il classico «chalk and talk» (lavagna e parole) e che incorpora molteplici stili di apprendimento”.
[MindMap argomenti]

Mappa manuale

Programmi

Premesso che a mio avviso è molto più efficace disegnare le mindmaps a mano, ecco alcuni programmi che ho provato:

Ma ci sono anche programmi che non sono propriamente focalizzati sulle mindmaps, ma che tuttavia svolgono un lavoro egregio per mappare pensieri e appunti.

  • Compendium è specializzato nelle mappe di discussione (non è proprio la definizione canonica, ma tratta argomenti a favore e contrari, idee, decisioni…)
  • IHMC CmapTools è specializzato per le mappe concettuali, ma è molto veloce da utilizzare per buttar giù una mindmap.
[MindMap con Freeplane]

La stessa mappa creata con Freeplane (file MindMaps.mm)

[MindMap con XMind]

E con XMind (file MindMaps.xmind)

[Paedagogik Maria Montessori]

La mappa riassuntiva della pedagogia di Maria Montessori

[MindMaps di Matematica e Montessori]

Appunti presi durante una mia presentazione